Salta al contenuto principale

Commercio al dettaglio su area pubblica

Il commercio al dettaglio su aree pubbliche è regolato dal D.Lgs 31.03.1998, n. 114 avente ad oggetto: "Riforma della disciplina relativa al settore del commercio a norma dell'art. 4, comma 4, della L. 15 marzo 1997, n. 59" e dalla Legge Regionale 02.02.2010 n. 6 avente ad oggetto: " Testo Unico delle leggi regionali in materia di commercio e fiere".

Per commercio su aree pubbliche si intende l'attività di vendita di merci al dettaglio e la somministrazione di alimenti e bevande effettuato sulle aree pubbliche o sulle aree private delle quali il comune abbia la disponibilità, attrezzate o meno, aperte o scoperte.

L'esercizio dell'attività è soggetto ad autorizzazione rilasciata a persone fisiche,  a società di persone, a società di capitali regolarmente costituite o cooperative.

Condizione per il rilascio è il possesso dei seguenti requisiti:

requisiti morali e, relativamente al settore merceologico alimentare, al possesso di uno dei seguenti requisiti professionali:

aver frequentato con esito positivo un corso professionale per il commercio, la preparazione o la somministrazione degli alimenti, istituito o riconosciuto dalle  regioni o dalle province autonome di Trento e Bolzano;
aver prestato la propria opera, per almeno due anni, anche non continuativi, nel quinquennio precedente, in proprio o presso imprese esercenti l'attività nel settore alimentare o nel settore della somministrazione di alimenti e bevande, in qualità di dipendente qualificato, addetto alla vendita o all'amministrazione o alla preparazione degli alimenti, o in qualità di socio lavoratoreo, se trattasi di coniuge, parente o affine entro il 3° grado dell'imprenditore in qualità di coadiutore familiare, comprovata dall'iscrizione all'INPS;
essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di laurea, anche triennale, o di altra scuola ad indirizzo professionale, purchè nel corso di studi siano previste materie attinenti al commercio, alla preparazione o alla somministrazione degli alimenti.
L'autorizzazione all'attività di vendita su aree pubbliche dei prodotti alimentari abilita anche alla somministrazione dei medesimi se il titolare risulta in possesso dei requisiti previsti per l'una e per l'altra attività. L'abilitazione alla somministrazione deve risultare da apposita annotazione sul titolo autorizzativo.

Nel caso di società il possesso dei requisiti di cui sopra è richiesto con riferimento al legale rappresentante o ad altra persona specificatamente preposta o delegata all'attività commerciale.

In caso di esercizio dell'attività nel settore alimentare, dopo aver ottenuto l'autorizzazione e prima dell'inizio dell'attività è necessario presentare Segnalazione Certificata Inizio Attività (SCIA) con funzione di notifica ai fini di quanto previsto dalle norme in materia di sicurezza alimentare.


ITINERANTI

Il commercio su aree pubbliche in forma itinerante è svolto con mezzi mobili e con soste limitate, di norma, al tempo strettamente necessario per effettuare le operazioni di vendita, con divieto di posizionare la merce sul terreno o su banchi a terra, nel rispetto delle vigenti normative igienico - sanitarie. E' fatto, altresì, divieto di tornare sul medesimo punto nell'arco della stessa giornata o di effettuare la vendita a meno di 250 metri da altro operatore itinerante.

L'autorizzazione abilita i titolari della stessa anche alla partecipazione delle fiere che si svolgono sul territorio nazionale e alla vendita al domicilio del consumatore nonché nei locali ove questi si trovi per motivi di lavoro, di studio, di cura, di intrattenimento o svago.

Al medesimo operatore commerciale, persona fisica o società di persone, non può essere rilasciata più di un'autorizzazione.

Per motivi di viabilità o di ordine pubblico il commercio itinerante non potrà essere esercitato su suolo pubblico e/o privato lungo o con accesso alle seguenti vie:

via Plan, via Pienz, Via Bondi, via St. Antoni, via Prestefan, via Fontana, via Rin, via Piceir, via Isola, via Pontiglia, via Dala Gesa, via Ostaria, via Botarel, via Saroch.

Inoltre, il commercio su aree pubbliche in forma itinerante, può essere oggetto di limitazioni e divieti per comprovati motivi di viabilità, di carattere igienico - sanitario o per altri motivi di pubblico interesse.


MERCATI

Il commercio su area pubblica può essere svolto su posteggi dati in concessione per 10 anni.

L'autorizzazione per l'esercizio dell'attività è rilasciata dal comune sede di posteggio.

L'autorizzazione abilita i titolari della stessa anche all'esercizio dell'attività in forma itinerante nell'ambito del territorio della regione in cui è stata rilasciata e alla partecipazione alle fiere che si svolgono sul territorio nazionale.

In Comune di Livigno il mercato si svolge:

quindicinalmente (1° e 3° mercoledì del mese) nei mesi di aprile, maggio, giugno, settembre, ottobre e novembre;
settimanalmente (ogni mercoledì) nei mesi di luglio e agosto.
Nel caso in cui la giornata di mercato coincida con una festività, il mercato si svolgerà il giorno precedente.


FIERE

In Comune di Livigno si tengono le seguenti fiere:

fiera di Pentecoste: il giovedì precedente la giornata di Pentecoste;
fiera di settembre: 6 settembre;
fiera del giovane bestiame: 21 settembre;
fiera di ottobre: 2 ottobre;
fiera di autunno: 3° sabato di ottobre.

Possono partecipare alle fiere i titolari di autorizzazione per il commercio su area pubblica o in forma itinerante.

La domanda di partecipazione dovrà pervenire almeno 60 giorni prima della data fissata per la fiera per la quale si chiede il posteggio. È possibile la presentazione di un'unica domanda per tutte le fiere che si svolgono nell'arco dell'anno.

L'ufficio, per ogni singola fiera, predispone una graduatoria nella quale sono inseriti tutti i soggetti di cui è stata accolta la domanda in ordine di posteggio.

La graduatoria viene affissa all'albo del comune almeno 20 giorni prima dello svolgimento della fiera.

Comune di Livigno

Plaza dal Comun, 93
23041 Livigno (SO)
Codice fiscale: 83000850145
Tel: +39 0342 991111
PEC: comune.livigno@legalmail.it
Codice ISTAT: 014037
Codice iPA: c_e621
Codice Fatturazione: UFBVXC 
Telegram Logo Canale Telegram
Webmail.

Sedi

Sede principale
Plaza dal Comun, 93
Mappa

 

Sede Anagrafe e Polizia
Via Borch, 108
Mappa

 

Sede Biblioteca e CDD
Plazal dali schola, 71
Mappa

 

Orari di apertura

Uffici Comunali:
Lun-Gio 8.30-12.30
Mar e Gio 14.30-15.30
Ven 8.30-11.30

Uffici Tecnici:
Lun e Mer 8.30-11.30
Ven 8.30-11.30

Polizia Municipale:
Tutti i giorni 9.00-12.30 e 14.30-17.30

Anagrafe:
Lun-Gio 8.30-12.30
Mar 14.30-16.00
Ven 8.30-11.30
Sab 8.30-11.30 Solo 2° e 4° del mese

torna all'inizio del contenuto